Dies Irae

→ Live from #1 : Frammenti di Anima

Dies irae, dies illa
Solvet saeclum in favilla,
Teste David cum Sybilla!
Quantus tremor est futurus,
Quando judex est venturus,
Cuncta stricte discussurus.
Requiem, W.A. Mozart

Ha sapore di apocalisse,
Uno squillo di tromba
Che annuncia la fine,
Che porta la notte…

È fremito, è follia,
È angoscia, è slancio,
È bianco, è nero,
È paura, è desiderio,

È tutto, è nulla,
È inizio, è fine,
È magia, è ragione,
È salvezza, è inferno…

Ha sapore di apocalisse,
Un tremito dell’anima
Che nasce nell’ignoto
E muore nell’indecisione…

Ha tutti i colori di un quadro
Senza averne la forma,
Ha tutte le note dell’opera
Senza il fiato, il suono,

Ha tutte le fondamenta
Senza averne la mura,
Ha il sapore di un frutto
Senza averne la dolcezza…

Ha sapore di apocalisse,
E il giudizio incalza:
Le voci si alzano
In contrasto,

Si perdono
Nell’abisso profondo
Dei sogni, dei pensieri,
Dell’anima mia…

Dies irae!

17/12/2011

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...