La primavera

→ Live from #2

Era tutto lì,
Fermo, immobile,
Pronto a esplodere
Al minimo contatto..

Era tutto chiuso,
Bloccato in una rigida empasse,
Senza aria, senza luce,
Esposto al gelo e alle intemperie..

Era tutto nascosto
Sotto i veli oscuri, impolverati,
Di un cuore spezzato,
Senza speranze, senza sorrisi..

Era tutto lì,
Fermo, immobile,
In attesa di un riflesso,
Il pezzo finale del puzzle..

Era tutto lì,
Ed è scoppiato
Con la naturalezza di un’alba,
Con la spontaneità del cielo;

Era tutto lì,
E sta sbocciando
Con la dolcezza della brezza,
Con la bellezza della primavera..

26/04/2012

→ Live from #2

9 pensieri su “La primavera

  1. CIAO!! Ecco che, come promesso, ti ricambio la cortesia di una visita! E rimango molto piacevolmente sorpreso… Mi piace la poesia, in particolare la sua musicalità, che ho letto qualcun altro apprezzare, qui. Ora, per non rischiare di diluire l’effetto, mi fermo qui, ma ritornerò!😉

  2. È semplicemente splendida, mi dispiace non averla potuta leggere prima, la primavera ha in me un impatto violento, esplosivo.
    Le tue strofe mi ricordano molto quelle di omnia sol temperat, in particolare le prime, cioè: “omnia sol temperat purus et subtilis, nuovo mundo reserat faciem Aprilis”, complimenti!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...